martedì 27 luglio 2010

Quasi quasi fa freddo!!!

Dopo la grandissima sudata durante il lungo di sabato, stamattina, alle 6.00 sentivo quasi freddo, ma solo durante i primi chilometri; dopo è stato perfetto, come la corsa che ho fatto, tornando finalmente con facilità su ritmi un po' più sostenuti....

Ore 5.55 di stamattina: il tempo per il mio Garmin di acchiappare i satelliti, e sento un brivido di freddo. Mi sembra quasi impossibile, al ricordo dell'afa dei giorni scorsi. Mi rincuoro pensando che dopo essermi scaldato con i primi chilometri di corsa, andrà decisamente meglio.

Ecco, anche i satelliti ci sono e si può partire. La partenza è sempre nello stesso punto, così come il tracciato del primo chilometro, leggermente in discesa per aiutarmi a partire; ma la mattina presto è sempre molto difficile mettersi in movimento. I primi passi sono sempre molto pesanti e la voglia di tornarsene subito a casa è tanta. Ma poi mi distraggo, rimango affascinato dall'atmosfera di torpore che circonda il quartiere e lentamente tutto si mette in moto.

Questa mattina però noto che il ritmo è più veloce rispetto alle ultime volte. Si ritorna ai ritmi antecedenti questo periodo di gran caldo. In tabella è prevista una sessione di 12 chilometri a 5'40"; visto come mi sento, cerco da subito di tenere il ritmo.

I chilometri passano tranquilli e riesco sempre senza molto tirare a tenere questo ritmo. La cosa che più mi fa piacere, è che durante gli ultimi tre chilometri mi sono divertito a tirare quando vedevo che il tempo scendeva sensibilmente, simulando degli allunghi di un centinaio di metri. Sentivo le gambe fresche e potenti e questo oltre a darmi la carica, mi faceva sentire un po' più tranquillo.

Anche oggi la solita sosta alla fontana al quinto chilometro, mentre ho saltato quella al decimo, visto che ero quasi alla fine dell'allenamento (lo faccio soprattutto per allenare la mente a soffrire).

Alla fine dei dodici chilometri, vedo la media totale della corsa: 5'40", neanche a farla apposta. Mi sono sentito soddisfatto del risultato e sono tornato a casa pieno di energie, come se avessi fatto un giro dell'isolato; gambe fresche e testa decisamente tranquilla.

2 commenti:

  1. !!!!!!!!!!
    Pensa tu quando senti caldo...!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. @Marco Bucci - eh, con il caldo è tutta un'altra cosa!!

    RispondiElimina